May
30

Ho questo post in bozza rtf  da qualche giorno. Lo pubblico, non lo pubblico, il dubbio è di aver dimenticato qualcuno, non volendo far torto a nessuno.
Iniziamo quindi con chi ho sicuramente scordato perché, sia chiaro, io son grata davvero a tutti. Solo il fatto di aver considerato l’appuntamento interessante e meritevole di qualche ora di attenzione è importante, e ve ne sono grata. Poi nessuno si è astenuto dal partecipare attivamente: idee, preoccupazioni, proposte e qualche sconforto – parlando di scuola…
Tutti hanno creato “contenuto”, ed è questa è la cosa più importante. Molti hanno continuato a parlarne, e questo è importantissimo.
Però ci sono persone che mi sento di dover ringraziare singolarmente, in ordine assolutamente casuale.
Ringrazio l’assessore Ivan Dante Bernardini, l’assessore Massimo Dadà e tutti gli amici del comune di Fosdinovo (Enrico!!!) per l’attenzione e l’appoggio che hanno riservato all’evento, nonostante fossero affacendati in un’impegnativa campagna elettorale. Stupendi davvero.
Ringrazio Mario Guaraldi, che mi ha seguita in tutte le fasi dei preparativi, consigliandomi,  appoggiandomi e dimostrandomi una stima e un affetto che mi è difficile meritare. E ringrazio Marco Barulli con il rimpianto, nella confusione del primo giorno, di averlo visto poco.
Ringrazio Annamaria, che è riuscita, in modo estremamente discreto, a starmi vicina come un angelo custode. Non la vedevo quasi mai, ma sapevo che c’era e che non mi perdeva di vista (e neanche le mie chiavi di casa che lasciavo ovunque).
Ringrazio Annalisa, che da tanto desideravo incontrare (rappresenta i miei dieci minuti di intervallo da molto tempo), e che è riuscita a non mancare questo appuntamento. Peccato non ci fosse Annarita, mi è spiaciuto tantissimo non incontrarla, avrei avuto qui le mie tre Anne :D

Ringrazio anche Pietro e Vanni Torrigiani Malaspina, che ci hanno concesso qualche spazio inizialmente non concordato: il loro giardino privato, quello del gruppo vista mare, e lo spazio per il convegno del sabato pomeriggio, che avrebbe dovuto aver luogo nella torre malaspiniana ancora inagibile. Ci è stata concessa anche la possibilità di una visita notturna nel castello, un fuori orario reso possibile anche grazie a Paolo che si è tenuto a disposizione per far da guida.
Sono loro grata anche per non aver sparato a mio figlio quando lo hanno visto spennarellare con wiimote whiteboard sugli affreschi del salone :D

Ringrazio Maria Grazia di Lunidonna per la cura dedicata al buffet  e Tommaso per la sua discreta ma attivissima presenza.
Ringrazio Agostino Quadrino per essere arrivato con il sorriso, pur sapendo di incontrare persone con le quali aveva intrattenuto discussioni molto accese, (compresa la sottoscritta ;) ) ed essersi fermato fino all’ultimo con autentico spirito collaborativo.
Ringrazio Maurizio Chatel, per tutto, e vi assicuro che è tanto.
Ringrazio Marco Guastavigna e Marina Boscaino, che da tempo seguono l’argomento ebook e testi digitali con serietà e onesta indipendenza, per l’intervento di sabato pomeriggio, ma anche per l’attenzione e la considerazione che hanno dedicato al lavoro di Maurizio.
Ringrazio Livio Mondini, che non è riuscito ad arrivare ma del quale sentivo comunque la presenza, e non solo perché mi è stato virtualmente vicino durante l’organizzazione dell’evento, ma anche perché senza di lui non avrei forse mai conosciuto Alberto Ardizzone, Cristian Bernareggi e Valeria Brigatti, che hanno portato al Camp un argomento difficile, quello dell’accessibilità. Ovviamente ringrazio molto anche loro.
Ringrazio Maria Grazia Fiore, la bella bruna con le corde vocali al vanadio, per la passione che la muove e che l’ha spinta ad affrontare un viaggio decisamente lungo per stare con noi. Mi ha anche portato la specialissima ricotta, ma per quella la ringrazia Annamaria, perché è rimasta nella sua borsa :D
Con lei ringrazio anche Maria Fortunato e altre insegnanti che hanno saputo tenere salda l’attenzione sulla funzione educativa e formativa del testo.
Ringrazio Filippo Cabiddu, Alessandro Vigiani, Elena Asteggiano e gli altri ragazzi che lavorano nell’editoria tradizionale e per i grandi editori, che hanno portato al Camp un punto di vista diverso, ciascuno il suo, ma in ogni caso quello di chi i libri fino a ora li ha concretamente fatti. E ringrazio anche Federico Lera, che ha considerato le cose dal punto di vista della giurisprudenza.
Ringrazio Giorgio Jannis per la visione di chi abita la rete, e Antonio Fini (che peccato, si è fermato poco!) perché suggerisce sempre spunti per discussioni interessanti.
Ringrazio Graziano Ferro, perché ha seguito un messaggio lasciato sotto la radice di un leccio e dice di non essersene pentito.
Ringrazio Gianni Marconato, perché si è dedicato molto all’argomento prima, durante e dopo il barcamp, e le sue osservazioni, la sua attenzione all’apprendimento, rappresentano un punto di vista importante.
Ringrazio Giancarlo Fornei per essere intervenuto rappresentando l’editore Giacomo Bruno, una figura decisamente importante nel neonato mondo dell’editoria digitale italiana.
Ringrazio Monica Uboldi e Cosima Mura per aver rappresentato e dato voce ai genitori.
Ringrazio le maestre di Vittorio per essere venute sia venerdì al barcamp, sia sabato al convegno rappresentando la scuola del paese, ma soprattutto perché me lo promuovono anche se batte la lana :D.
Ringrazio Marco Moni per il disegno del libro che naviga, e gli sponsor che ci hanno permesso di far le cose per benino: Adobe e Unplugged, Giorgio Nigra di Language Point che avete conosciuto venerdì e Ivan Giuliani di Terenzuola e GiulianiPasini che ci ha fornito l’ottimo bianco di Luni e sua maestà lo Sciacchetrà.
Ringrazio le assai belle e pazienti mogli di Mario, Agostino e Maurizio per essere state con noi, e last but not least, ringrazio mio marito che ha rinunciato a due giorni di festival della chitarra acustica di Sarzana (oh, suonava David Bromberg venerdì sera…) per essere presente e darmi una mano a organizzare, e mio figlio, il battitore di lana, per aver fatto la demo con la whitewiiboard.

Posted in dalla rete..., editoria scolastica, news BBN | Tagged , , , , , , , , , , , , , | 5 Comments

5 Responses to SchoolBookcamp, ringraziamenti

  1. Agostino Quadrino says:

    Grazie a te Noa, per l’ottima organizzazione e la cordialissima ospitalità.

  2. Maria Grazia says:

    Ne valeva la pena :-) Grazie a te!

  3. elena asteggiano says:

    noa, grazie per l’ospitalità e soprattutto per avere avuto l’intuizione del barcamp sui libri digitali scolastici.
    credimi, non è ancora un sapere condiviso che “i mercati sono conversazioni”. ;-)

    ci risentiamo in rete.
    buon lavoro

  4. filippo says:

    Grazie Noa, complimenti per tutto, segnami già per il prossimo bookcamp.
    Sto progettando delle cose molto belle, e presto mettereò in rete alcuni progetti che giacciono da anni nella mia mente.
    Poi insieme ne discuteremo.

  5. Pingback: Bibienne BlogBooks on the Net Currenti calamo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *